Info corso
Dati Corso
Id corso: 201905800000272
Anno : 2019
ECM: 138779 Data accreditamento :
Tipo Formazione : RES Formazione residenziale
Area tematica : Linee guida - protocolli - procedure
Evento / Progetto : Formazione interna accreditata ECM
Titolo corso : TRATTAMENTO DELL'ARRESTO CARDIACO INTRAOSPEDALIERO B.L.S.D. (BLSD) CORSO BASE
Interno all'ente
Costo iscrizione ( Solo per esterni ): 0,00 €

Durata corso
Durata aula: 4,00 Ore Durata Visite guidate: 0,00 Ore
Durata Outdoor: 0,00 Ore Durata Stage/Project: 0,00 Ore
% Presenza minima: 100,00 % Numero minimo accessi FAD: 0,00
Info Edizione
Dati Edizione
Nome edizione
ECM 138779.10 Data accreditamento :
Indirizzo viale luigi Borri 57
Provincia: VA
Comune: Varese
Luogo Aule didattiche dell'ASST dei Sette Laghi
Data edizione: 14/12/2019 14/12/2019
Date iscrizioni 09/08/2019 13/12/2019
Numero iscritti Interni 26
Numero iscritti Esterni
Accesso disabili NO
Programma del corso
Data Ore Luogo Note Accesso disabili Docenti Relazioni
14/12/2019 08:30 12:30 viale luigi Borri 57 Varese VA Aule didattiche dell'ASST dei Sette Laghi 10 MIN Presentazione del corso e somministrazione del PRE-TEST 45 MIN Lezione interattiva in aula plenaria: Fondamenti di BLS e della defibrillazione semiautomatica precoce Fasi del BLS Efficacia e sicurezza delle manovre di rianimazione cardiopolmonare e di defibrillazione Algoritmi di intervento 1 ORA Addestrametno a gruppi (rapporto istruttori /allievi = 1/6) Fasi del BLSD Fase A - pervietà delle vie aeree: ipertensione del capo e sollevamento del mento Fase B e C - GAS e segni d
      Figure professionali
      Qualifica Disciplina Crediti ECM
      Medico 5,20
      Aggiornare le conoscenze e standardizzare le procedure per garantire una risposta immediata e adeguata in presenza di un ACC improvviso che si verifichi: 1) in un’area dell’ospedale esterna rispetto a quelle di diagnosi e cura (ad es: in Villa Tamagno) dove il medico dev’essere in grado di sostenere le funzioni vitali della vittima, in attesa del Team d’emergenza, senza poter disporre di alcun presidio strumentale o farmacologico; 2) in un’area provvista di presidi minimi per l’emergenza (ad es: la sala d’attesa del laboratorio d’analisi) dove il medico dev’essere in grado di sostenere le funzioni vitali della vittima, in attesa del Team d’emergenza, utilizzando cannule orofaringee, aspiratore, ossigeno, pallone e maschera; 3) in un’area di diagnosi e cura provvista di carrello per l’emergenza e di DAE (ad es: un reparto di degenza in area non critica) dove il medico dev’essere in grado non solo di sostenere le funzioni vitali della vittima, in attesa del Team d’emergenza, ma anche di tentare di ripristinare il battito cardiaco con la defibrillazione precoce, qualora sia indicata.
      10
      10